infoschool

Testi, video, foto, grafica per informare su come cambia la scuola. Su come (loro: i governi) vogliono che cambi la scuola. Su come (noi: docenti, studenti, operatori, genitori) vogliamo che cambi la scuola.

Narrazioni dei conflitti che attraversano i territori dell'istruzione. Condivisione delle proposte che nascono a partire dalle moltissime pratiche, spesso innovative e autonome, di docenti.

revolUcation

nasce dal desiderio di condividere e partecipare alla costruzione di quei saperi che nascono, si intrecciano, si confondono con i processi di insegnamento/ apprendimento/ autoapprendimento.

Media education, software per bisogni educativi speciali, materiali preparati in anni di attività e di collaborazioni (spesso involontarie) tra insegnanti e student*, ricerche in ambito di apprendimento/ autoapprendimento, riflessioni informazioni (in forma di testi, video, foto, grafica) dal/sul mondo della scuola.

Tutto ciò con l'obiettivo non di seguire questa o quella moda pedagogica, ma di cercare di spingere in avanti le forme e le modalità degli autoapprendimenti.

Il tentativo è dunque quello di non accettare passivamente il destino di staticità che sembra avvolgere e stritolare la scuola pubblica.
Le sue risorse, tante, fatte di lavoro malpagato, spesso precario a vita, svolto in ambienti fatiscenti e con mezzi limitati (altro che LIM, registro elettronico, e-book, ecc.), devono continuare a riscattare una scuola pubblica che sarebbe il caso diventasse sempre meno 'di Stato' (con tutto quello che si porta dietro: cerimonie, finzioni, ipocrisie, ritardi, tagli) e più comune.